Icon Eventi e Avvisi

Indietro

Dal giorno 11 Dicembre attive le misure previste dal Protocollo regionale sulla qualità dell'aria

 

Sono attive da domenica 11 dicembre, le misure straordinarie previste dal "Protocollo regionale sulla qualità dell'aria".

 

ARPA Regione Lombardia ha infatti attestato il superamento del limite giornaliero di PM10 di 50 microgrammi per metro cubo per 7 giorni consecutivi, facendo scattare così il "Protocollo di collaborazione per l'attuazione di misure temporanee per il miglioramento della qualità dell'aria e il contrasto all'inquinamento" promosso dalla Regione e dall'ANCI Lombardia e a cui Milano aderisce. 

 

 

 

"Sono attive tutte le misure previste per ridurre i livelli di particelle inquinanti dell'aria – dichiara l'assessore alla Mobilità e Ambiente, Marco Granelli -, che auspico siano accompagnate da un incremento dell'utilizzo del trasporto pubblico da parte dei cittadini. Le condizioni meteo previste si preannunciano stabili, quindi abbiamo ragione di credere che i blocchi proseguiranno nei prossimi giorni. Dall'inizio dell'anno, in città, i giorni di superamento dei limiti di PM10 sono stati 55, il dato più basso mai registrato dal 2002, e molto lontano dalla media 2002-2010 quando si conteggiavano 132 superamenti all'anno: aver dimezzato il numero dei giorni di sforamento dimostra l'efficacia delle misure messe in campo da questa Amministrazione e da quella precedente, come il bando del valore di un milione di euro per l'installazione dei filtri antiparticolato sui veicoli merci e la sostituzione del riscaldamento a gasolio con il teleriscaldamento in 40 stabili comunali. Inoltre, grazie alle modifiche di Area C che entreranno in vigore a febbraio 2017, diminuiremo ancora le emissioni. Invito Regione Lombardia a predisporre misure strutturali efficaci come queste, invece di concentrare sforzi e risorse in misure emergenziali".

LE MISURE

Nella fase 1 di attuazione del "Protocollo" è previsto lo stop ai veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel  dalle ore 7:30 alle ore 19:30. Le autovetture private Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato invece  non potranno circolare in ambito urbano dalle ore 9:00 alle ore 17:00, mentre i veicoli commerciali Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato saranno bloccati dalle 7:30 alle 9:30.

Tutte queste misure e i relativi orari sono in vigore 7 giorni su 7, quindi anche sabato e domenica e nei festivi infrasettimanali.

Viene introdotto il limite a 19° C (con tolleranza di 2° C) per le temperature medie nelle abitazioni e negli esercizi commerciali; non potranno essere utilizzati impianti domestici alimentati a biomassa legnosa al di sotto della classe 3 stelle in base alla classificazione ambientale individuata da Regione Lombardia; è vietata ogni tipologia di combustione all'aperto.

I provvedimenti saranno sospesi dopo due giorni consecutivi sotto i limiti di 50 μg/m³, con acquisizione del rilevamento ufficiale il terzo giorno e conseguente efficacia il quarto.

Il passaggio alla fase 2 del protocollo regionale, più restrittiva, avviene solo dopo che per 7 giorni consecutivi il PM10 nell'area di Milano ha  superato i 70 μg/m³. Se i valori restano compresi fra i 60 e i 70 μg/m³ , come sta avvenendo in questi giorni a Milano e nell'area compresa, restano attive le misure previste nella fase 1.

L'Amministrazione comunale ha anche predisposto lo schieramento di venti pattuglie della Polizia locale per il controllo delle vetture in circolazione.

ordinanza n. 55/2016

 


Pubblicato il 11 dicembre 2016 - 14:49