Icon Eventi e Avvisi

Indietro

M4 Comune, Università statale e Policlinico: accordo sulla realizzazione del cantiere


 

 

Comune, Università statale e Policlinico: accordo sulla realizzazione del cantiere

Dal 20 luglio i sopralluoghi tecnici, il cantiere parte nelle prossime settimane. Tutelate la Ca' Granda e la fermata Sforza Policlinico della linea blu

L'assessore alla Mobilità e Ambiente Marco Granelli ha incontrato oggi Gianluca Vago Rettore dell'Università statale e Marco Giachetti presidente della Fondazione Ca' Granda Policlinico, insieme a Fabio Terragni presidente di M4, i rappresentanti dei costruttori, la Sovrintendenza e l'Agenzia del Demanio per individuare le modalità di realizzazione dei cantieri necessari alla costruzione della stazione Sforza Policlinico della linea 4 della metropolitana.
Condivisa la proposta avanzata dal Comune e dalla Società M4, l'apertura del cantiere è prevista per le prossime settimane e per questo iniziano oggi i sopralluoghi di M4 e MM per tutte le verifiche tecniche.

Università statale e Policlinico nelle scorse settimane avevano chiesto alla società M4 e  al Comune, a garanzia di ogni possibile tutela per la salvaguardia della Ca' Granda, di rivedere il progetto di cantiere.
Le modifiche condivise oggi riducono l'impatto del cantiere su un'area strategica per la città ma soprattutto consentono di realizzare la fermata della linea blu di fronte all'ospedale, fondamentale per i cittadini.

Il cantiere verrà spostato in un'area adiacente a quella attualmente occupata dalla Camera mortuaria, grazie alla disponibilità già espressa al riguardo da Policlinico.
La camera mortuaria verrà dislocata in altro sito facilmente accessibile all'interno del perimetro dell'ospedale.

Durante l'incontro è stato anche deciso che un consulente – individuato da M4 con un bando pubblico - si occuperà della valutazione dei rischi connessi al cantiere sulla stabilità dell'edificio della Cà Granda e la conservazione e la tutela dei beni architettonici per tutta la durata del cantiere.
È stato inoltre assicurato l'impegno ad adottare tutte le misure possibili per minimizzare l'impatto del cantiere  sulle attività universitarie.

Infine lo scavo della stazione sarà a cielo aperto solo in una prima fase, quindi verrà posta una soletta e i lavori continueranno al coperto diminuendo sensibilmente quanto più possibile polveri e rumori.

"Siamo contenti di aver trovato con la statale e il Policlinico un accordo per la realizzazione di una fermata fondamentale per la città, grazie anche alla disponibilità di tutti questo potrà avvenire senza ritardi" dichiara l'assessore Marco Granelli.


Pubblicato il 21 luglio 2016 - 10:34