Icon Eventi e Avvisi

Indietro

M4 Informazioni sulla linea e mappe dei negozi: ecco i nuovi rivestimenti per la blu

Sono state approvate le declinazioni grafiche dei nuovi rivestimenti per i cantieri della M4 che andranno a "vestire" le cesate della linea blu, garantendo, oltre a maggior decoro, le informazioni sulla nuova metropolitana di Milano, ma soprattutto le indicazioni sulla presenza di attività commerciali in zona penalizzate dalla presenza dei cantieri. M4 è la linea metropolitana che collegherà il centro città con l'aeroporto di Linate e attraverserà la città da Est a Ovest lungo l'asse Argonne-Plebisciti-Tricolore, passando per la cerchia dei Navigli e raggiungendo San Cristoforo attraverso i popolosi quartieri Solari-Lorenteggio-Giambellino.

Nei giorni scorsi si è conclusa la fase di definizione dei contenuti di questi rivestimenti che ha visto la partecipazione attiva di Confcommercio e la condivisione finale di Confesercenti e dei rappresentanti dei Municipi interessati. Ora si passa alla realizzazione, già avviata con i primi sopralluoghi che hanno lo scopo di dare indicazioni precise per ogni specifico cantiere. L'installazione dei pannelli è prevista tra luglio e ottobre.

La vestizione "informativa", voluta dal Comune di Milano e coordinata da MM Comunicazione, nasce dalla necessità di trasformare il cantiere, in un'occasione di pubblico interesse, ponendolo al centro di un progetto più esteso di comunicazione territoriale, utilizzandone le cesate come uno strumento di informazione sulle lavorazioni in corso.

"Oggi sono aperti 51 cantieri – ha dichiarato Marco Granelli, assessore alla mobilità del Comune di Milano -. Vogliamo che i rivestimenti delle cesate siano delle lavagne che comunicano con la città, non più corpi estranei, e aiutino a orientarsi. Ora passiamo dalla proposta alla realizzazione, cucendo un vestito su misura cantiere per cantiere, insieme ai Municipi e ai commercianti. Speriamo di mitigare il disagio e così porre un freno alle fratture nelle strade e lungo le case dei quartieri attraversati dai lavori".

"Un utilizzo creativo delle cesate – ha aggiunto l'assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio, Cristina Tajani - che smettono di essere semplici strutture di delimitazione per divenire veri strumenti di comunicazione che contribuiscono a ridare visibilità alle tante attività che insistono nei pressi dei cantieri. Pannelli informativi che aiuteranno i residenti e i cittadini ad orientarsi e raggiungere più facilmente i negozi grazie anche alle indicazioni poste lungo i marciapiedi e i camminamenti".

"Non è mai mancata in questi lunghi mesi la collaborazione tra Confcommercio Milano, il Comune e M4 – ha dichiarato Giorgio Rapari, incaricato per Confcommercio Milano allo sviluppo associativo -. Collaborazione che ha dato e sta dando buoni risultati. Le imprese stanno affrontando grandi difficoltà per la vicinanza dei cantieri e devono ora avere in modo concreto il segno che si passi velocemente alla fase operativa di allestimento delle cesate. Perché è un dovere della città poter dare alle imprese commerciali coinvolte dai cantieri il massimo della visibilità possibile".

Ai pannelli dedicati al logo M4 si affiancheranno quelli dedicati alla rappresentazione della Linea, al nome della singola stazione, alle informazioni di quello specifico cantiere, alle indicazioni per contattare M4 sui suoi canali di comunicazione. Una specifica attenzione è stata dedicata alla cartellonistica informativa per le attività commerciali, con una rappresentazione dell'insieme degli esercizi presenti nell'area di cantiere, gli elenchi degli stessi, particolari indirizzamenti per ogni via sui cantieri e i marciapiedi, con l'utilizzo anche di adesivi calpestabili.

Il concept è stato affidato a due giovani creativi milanesi: l'illustratrice Anna Resmini e il designer Mattia Reali. L'idea di partenza è stata quella di richiamare sullo sfondo dei rivestimenti la struttura organica di una foglia e la sua somiglianza con una città vista dall'alto. A partire da questa analogia è stato immaginato un gioco visivo per cambiare prospettiva: le linee che tracciano differenti percorsi di mobilità si trasformano, allargando lo sguardo, nella struttura di organismi viventi (es. le linee di una mano, le venature di una foglia, eccetera).

La declinazione grafica è a cura di Pomilio Blumm che ha sviluppato il progetto in un sistema semantico fatto di icone (con codici cromatici e simboli) con il supporto del laboratorio di semiologia Pomilio Lab. Le icone sono state progettate con un sistema modulare che consente un'estensione chilometrica per segnalare, informare e aggiornare sull'opera.

Contestualmente, il Comune ha anche deciso di installare segnaletiche di indirizzamento a sostegno delle attività commerciali nell'area di via Foppa con la dizione "Zona commerciale" unita all'indicazione dei numeri civici raggruppati per settori. Nelle prossime settimane si concluderà anche l'iter della call pubblica per raccogliere progetti di vestizione di alcune parti delle cesate a cura di scuole, artisti, comitati e singoli cittadini.


Pubblicato il 28 giugno 2017 - 08:50