Icon PERMESSI DI SOSTA GRATUITA NON RESIDENZIALE

I presupposti e lo scopo della nuova disciplina

L'Amministrazione Comunale con ordinanza n. 71285 del 4 settembre 2014  ha inteso disciplinare in maniera organica i permessi di sosta libera riunendo in un unico provvedimento le norme previste per il rilascio di tali permessi. In questo modo le azioni di rilascio o rinnovo degli stessi risulteranno più chiare e trasparenti. 
L'impulso a tale cambiamento è stato dato dallo stesso Consiglio Comunale che, con deliberazione n. 31/2013 avente ad oggetto "Rimodulazione del sistema tariffario in materia di sosta su strada e nei parcheggi in struttura", ha individuato le categorie di soggetti che hanno titolo a richiedere il pass.

Il permesso di sosta non residenziale

Il "permesso di sosta non residenziale" consiste nella possibilità di sostare gratuitamente sugli stalli di sosta a pagamento (strisce blu) e quelli riservati ai residenti (strisce gialle). Essa è connessa all'esigenza di assicurare a talune categorie le agevolazioni in materia di sosta, per preminenti ragioni di pubblico interesse o per rilevanti motivi connessi alle proprie attività e servizi che si svolgono nella città di Milano, per cui il veicolo rappresenta uno strumento imprescindibile e necessario per lo svolgimento della propria attività in una logica di attività di servizio alla città.

Le principali novità

Le novità più rilevanti introdotte dalla nuova ordinanza e dal relativo disciplinare sono: 

  • Obbligatorietà di indicare il numero della targa sul contrassegno per le richieste individuali;

  • Il possesso di specifica autorizzazione all'utilizzo del proprio mezzo privato per ragioni di servizio;

  • Richiesta del pass da effettuarsi mediante apposita modulistica;

  • Necessità di dichiarare, e poi dimostrare al rinnovo, per i pass relativi a mezzi privati utilizzati per servizio di effettuare o aver effettuato almeno 30 uscite per servizio/anno;

  • Per le assistenze domiciliari il pass è considerato un beneficio temporaneo (max 6 mesi) rinnovabile una sola volta;

Al fine di garantire massima trasparenza, gli elenchi dei provvedimenti finali di autorizzazione, saranno pubblicati ed aggiornati sul sito del Comune nella sezione "Amministrazione Trasparente" ai sensi del D. Lgs. 33/2013. Quindi saranno pubblicati i dati aggregati per categoria dei pass-sosta;

  • Durata di validità del pass biennale anziché annuale, per quasi tutte le categorie tranne i veicoli privati;
  • Modifica del layout del contrassegno;
  • Per i Consiglieri di Zona la validità del contrassegno sarà limitata agli ambiti della Zona di decentramento;

Per informazioni più approfondite e per conoscere a quali categorie sono estese le agevolazioni in materia di sosta, si invita a leggere con attenzione la nuova ordinanza e il relativo disiciplinare, che si possono scaricare tra gli allegati in fondo a questa pagina.

Come e dove richiedere il pass

La domanda per il rilascio del contrassegno è presentata in bollo, se dovuto ai sensi del DPR 642/72, utilizzando l'apposita modulistica predisposta per le diverse categorie, scaricabile tra gli allegati in fondo a questa pagina:

  • acquisibile via e-mail all'indirizzo MTA.Parcheggi@comune.milano.it 

Tutte le richieste (ad eccezione di quelle relative al contrassegno per Assistenza Domiciliare che vanno presentate al Comando di zona competente della Polizia Locale) vanno prodotte– tramite l'ufficio protocollo, oppure a mezzo fax o e-mail (MTA.Parcheggi@comune.milano.it) - al Servizio Sportello Unico per la Mobilità, con sede in Via Beccaria, 19- piano terra, competente per l'esame dell'istanza ed il rilascio della relativa autorizzazione.
Nel Disciplinare, scaricabile tra gli allegati, sono specificate, per ogni categoria, le modalità di presentazione della richiesta e l'elenco della documentazione necessaria. 

La richiesta di rinnovo deve essere effettuata almeno un mese prima della scadenza; al ritiro del nuovo pass è obbligatorio restituire quello scaduto e consegnare l'eventuale documentazione integrativa o mancante richiesta dagli Uffici.

L'Ufficio Permessi di Zona 1 della Polizia Locale provvede al rilascio materiale dei contrassegni, previo pagamento dell'imposta di bollo, se dovuta ai sensi del DPR 642/72, e del rimborso spese per la produzione del contrassegno pari ad € 10,00.

Pass per le Assistenze domiciliari

I singoli Comandi di zona della Polizia Locale, provvedono al rilascio dei contrassegni per Assistenza Domiciliare ciascuno per gli ambiti di rispettiva competenza, previo pagamento dell'imposta di bollo, se dovuta ai sensi del DPR 642/72, e del rimborso spese per la produzione del contrassegno pari ad € 10,00.
Il pass è concesso in favore dei veicoli di proprietà di chi presta assistenza domiciliare a soggetti affetti da infermità a carattere temporaneo, certificata dal medico curante, o che siano in attesa di completare l'iter per l'ottenimento del "contrassegno sosta disabili".
La validità del contrassegno sarà limitata all'ambito di sosta in cui risiede l'assistito e riporta il numero di targa del veicolo. La durata del contrassegno non potrà superare i sei mesi, ed è rinnovabile una sola volta a condizione che l'assistito abbia avviato le procedure di richiesta "pass disabili".
L'istanza è presentata e sottoscritta da colui che presta l'assistenza utilizzando il Modulo E allegando i seguenti documenti:

  • copia del documento di riconoscimento del richiedente, in corso di validità;
  • copia del libretto di circolazione del veicolo, ovvero copia del contratto di leasing qualora non ancora trascritto sulla carta di circolazione;
  • copia del documento di riconoscimento dell'assistito, in corso di validità;
  • dichiarazione del medico curante nella quale sono indicate le effettive necessità di assistenza e il periodo richiesto, che comunque non potrà superare i 6 mesi;
  • delega sottoscritta da parte dell'assistito a presentare l'istanza;
  • in caso di richiesta di rinnovo, documentazione attestante l'avvio della procedura per l'ottenimento del "contrassegno sosta disabili".

Variazione, decadenza e verifica dei requisiti

Il titolare del contrassegno ha l'obbligo di comunicare ogni variazione dei dati dichiarati al momento della presentazione della domanda di rilascio nonché l'eventuale decadenza dei requisiti previsti per il suo rilascio, entro il termine di dieci giorni dal verificarsi dell'evento. In caso di decadenza dei requisiti, il contrassegno deve essere restituito al Servizio Sportello Unico per la Mobilità.
Il rilascio di un nuovo contrassegno a seguito di modifica, sostituzione, deterioramento, furto, smarrimento è nuovamente soggetto al pagamento dell'imposta di bollo, se dovuta ai sensi del DPR 642/72, e del rimborso spese sopra specificato.
Il Servizio Sportello Unico per la Mobilità provvede periodicamente alla verifica della permanenza dei requisiti che hanno determinato il rilascio dei contrassegni in capo ai soggetti beneficiari.

Come utilizzare il contrassegno

Il Pass è personale e deve essere utilizzato esclusivamente dal titolare, sul veicolo autorizzato, limitatamente al tempo e alla necessità connessa all'espletamento dell'attività istituzionale o di servizio.
Il Pass dovrà essere collocato in posizione ben visibile, in tutte le sue parti al fine di agevolare i controlli, sul parabrezza o sul cruscotto del veicolo. L'uso improprio del contrassegno sarà perseguito a norma di legge e ne comporterà il ritiro.

Riemissione, furto o smarrimento del pass

E' consentito richiedere la riemissione del Pass nei seguenti casi:

  • cambiamento della targa (previa restituzione del contrassegno in uso e presentazione documenti nuova auto);
  • furto (previa presentazione denuncia inoltrata alle Autorità di P.S.);
  • smarrimento (previa dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà).

Nei casi sopra elencati, il nuovo Pass manterrà la validità di quello originario.
In caso di reiterato smarrimento del pass è prevista, prima del rilascio di uno nuovo, la sospensione per un periodo non inferiore ai quattro mesi.

ALLEGATI

Determina dirigenziale n.11/2014

Disciplinare allegato determina dirigenziale n.11/2014

Ordinanza n.71785/2014

Modulo A sosta cariche Stato/Pubbliche
Modulo B sosta Enti e Società 
Modulo C sosta privati
Modulo D sosta medici
Modulo E sosta assistenza domiciliare
Modulo F sosta a rotazione privati
Modulo G sosta giornalisti

Modello Elenco uscite servizio auto private

Pass 1 sosta libera
Pass 2 sosta libera limitata
Pass 3 sosta eventi