Icon Trasporto Pubblico




Il sistema di trasporto di superficie della Città di Milano si compone di 17 linee tranviarie, 4 linee filoviarie e 80 linee automobilistiche urbane, di cui 3 effettuano servizio sostitutivo notturno alle linee della metropolitana,  e 33 interurbane a cui si aggiungono 1 people over che collega la stazione di Cascina Gobba all'Ospedale San Raffaele e diverse linee ferroviarie regionali gestite da Trenord. La rete automobilistica di "Area urbana" è gestita dall'Azienda Trasporti Milanese S.p.a insieme ad altri gestori in subaffidamento: AGI, AIRPULLMAN, AMP, MOVIBUS, STIE e STAR.

 

 


Metropolitane

La metropolitana di Milano, si compone di quattro linee, la M1 (linea rossa), la M2 (linea verde), la M3 (linea gialla), la M5 (linea lilla). Il colore è utilizzato nelle mappe, nella livrea dei treni e nell'arredo delle stazioni. Ha un'estensione complessiva di 87,6 km, la maggiore in Italia. La rete, gestita dall'Azienda Trasporti Milanesi ATM S.p.A, è stata costruita da Metropolitana Milanese S.p.a e da Metro 5 S.p.a.

La linea M1 collega la città da nord-est ad ovest. Qui si divide in due diramazioni, una verso nord-ovest e un'altra verso sud-ovest. I suoi capolinea sono Sesto FS (nel comune di Sesto San Giovanni), Rho Fiera (nel comune di Rho) e Bisceglie .
La linea M1 si interseca con la linea M2 nelle stazioni di Loreto e Cadorna, con la linea M3 nella stazione Duomo, è un nodo di interscambio con il passante ferroviario nella Stazione di Porta Venezia. Incrocia la linea M5 nella stazione Lotto.

La linea M2 si estende, invece, da nord-est a sud. I suoi capolinea nord sono Gessate (nel comune di Gessate), Cologno Nord (nel comune di Cologno Monzese). I capolinea sud sono Abbiategrasso) e Assago Milanofiori Forum, nel comune di Assago. La linea M2,  si interseca con la Linea M1 nelle stazioni di Loreto e Cadorna, con la Linea M3 nella stazione Centrale è un nodo di interscambio con il passante ferroviario nella Stazione di Porta Garibaldi. Incrocerà la nuova linea M5 nella stazione Garibaldi.

La linea M3 si estende da nord a sud senza ramificazioni, e i suoi capolinea sono Comasina e San Donato (nel comune di San Donato Milanese). Le sue intersezioni con le altre metropolitane sono: con la linea M1 nella stazione Duomo, con la linea M2 nella stazione Centrale, con la lineaM5 nella stazione Zara, è un nodo di interscambio con il passante ferroviario nella Stazione di Repubblica.

La linea M5, caratterizzata dal colore lilla, è la prima linea metropolitana milanese completamente automatizzata e senza conducente (driverless). Si definisce anche come linea metropolitana leggera: il dimensionamento leggero implica uno standard ridotto nella lunghezza di treni e delle banchine che è di circa 50 metri anziché 110 come nelle linee già in esercizio M1, M2 e M3, a standard dimensionale pesante. Il collegamento da Bignami allo Stadio di San Siro, passando per la Stazione Garibaldi. 

Il Meneghino, prodotto da AnsaldoBreda/Firema, è il treno di nuova generazione in utilizzo nelle metropolitane milanesi insieme alle carrozze tradizionali e rinnovate. L'elevato comfort di marcia unitamente alla silenziosità fanno di questo prodotto il fiore all'occhiello delle tre linee metropolitane. Nel mese di luglio 2009 e nel mese di marzo 2010 sono entrati in servizio il primo Meneghino sulla linea M2 nella tratta Gessate-Abbiategrasso e sulla linea M3 nella tratta Maciachini-San Donato.

Linee metropolitane in costruzione

La linea M4, attualmente in fase di realizzazione, sarà identificata con il colore blu e attraverserà Milano per circa 15 km, da ovest ad est, collegando l'Aereoporto di Linate con S.Cristoforo FS, passando per il centro storico. Sono previste 21 stazioni con vari interscambi:M1 San Babila, M2 S.Ambrogio e, con il Passante, a S.Cristoforo, Dateo e Forlanini (nuova fermata Passante di Milano) 

Come la linea M5, sarà più leggera e a maggior contenuto tecnologico, completamente automatizzata e senza conducenti sui convogli. 
In data 6 marzo 2012 sono iniziati i lavori per la realizzazione dell'opera lungo la c.d. tratta Expo, Linate Forlanini FS, consentendo un funzionale e conveniente collegamento tra l'aeroporto di Linate e Rho Fiera. 

La rete di trasporto pubblico di Milano è la più estesa d'Italia, con quasi 1600 km di lunghezza e  una capacità massima di 3.750.000 passeggeri per chilometro. L'estensione della metropolitana milanese, con le sue 103 stazioni e 95 km di lunghezza è pressoché uguale alla somma di tutte le altre metropolitane in Italia (Roma, Napoli, Torino, Brescia, Genova, Catania). Si calcola che ogni abitante ha percorso in media 83 km l'anno sui mezzi pubblici della città. Un altro primato a livello nazionale. 

Rete notturna (Linee N)

Durante il weekend il servizio di trasporto pubblico non si ferma: ogni venerdì e sabato quindici linee sono in servizio tutta la notte.
La rete dei bus notturni comprende 15 linee di bus così distribuite (le corse notturne sono indicate con la lettera N davanti al numero):

- Sostitutiva M1 Quartiere Olmi/Bisceglie - Cairoli
- Sostitutiva M1 Sesto FS 1° Maggio -Molino Dorino;
- Sostitutiva M2 Cascina Gobba - Abbiategrasso;
- Sostitutiva M3 Comasina -San Donato;
- N6 Cadorna FN M1 M2 – Centrale FS M2 M3 
- N15 Gratosoglio a piazza San Babila, con servizio effettuato da bus.
- N24 Duomo M1 M3 – Vicentino
- N27 San Babila M1 – Viale Ungheria
- N42 Centrale - Bicocca
- N50 Lorenteggio - Cairoli
- N54 Lambrate - Duomo;
- N57 Quarto Oggiaro - Cairoli
- N72 De Angeli M1 – Quinto Romano
- N90-91 Lodi M3 - Lotto M1/Lotto M1 - Lodi M3 (attiva tutte le notti)
- N94 Cadorna - Porta Volta

La frequenza è di 30 minuti.

La mappa schematica della rete scaricabile dal sito ATM, è presente su tutte le fermate delle linee notturne ed è distribuita in tutti gli ATM Point e da tutor ATM in superficie e presso le principali stazioni della metropolitana.

Un solo biglietto per tutta la notte

Sulla Rete Notturna si possono utilizzare biglietti e abbonamenti normalmente in uso sulla rete di trasporto pubblico ATM. Il biglietto urbano convalidato tra le 0:30 e le 4:30 di sabato e domenica è valido fino alle 6:00 del mattino. I biglietti convalidati dopo le 4:30 invece, manterranno la validità di 90' e potranno essere utilizzati anche in metropolitana.
I biglietti possono essere acquistati anche di notte agli oltre 500 parcometri attivi in città che, dalle 0:30 alle 6:00 del mattino, stamperanno un ticket utilizzabile solo sulla rete di superficie al costo di 1,50 €. Il ticket emesso dalle 00:30 alle 4:30 è valido fino alle 6:00, mentre i ticket emessi dopo le 4:30 hanno una validità di 90' dal momento dell'emissione e permettono di viaggiare solo sulla rete di superficie.

Tutte le informazioni presenti alle fermate si possono trovare anche sul sito web, sulla piattaforma GiroMilano e sulle applicazioni per gli smartphone.

Radiobus di quartiere (Linee Q)

Trasporto notturno vuol dire anche "Radiobus di Quartiere", il servizio su misura per le periferie che offre un mezzo di trasporto comodo e sicuro tutte le sere dalle 22.00 alle 2.00.

Il Radiobus di Quartiere comprende 15 linee attive nelle diverse zone della città:

- Q41 Bovisasca/Comasina;
- Q59 Conchetta/Promessi Sposi;
- Q71 Sant'Ambrogio/Ospedale San Paolo;
- Q52 Bruzzano/Niguarda;
- Q34 Fatima/Quintosole/Noverasco;
- Q88 Santa Giulia/Rogoredo;
- Q45 Forlanini/Ponte Lambro;
- Q39Lambrate/Rubattino;
- Q75 Udine/Rizzoli;
- Q44 Gorla/Ponte Nuovo;
- Q86 Adriano/ Precotto;

- Q48 Lotto/Principe Eugenio;
- Q68 Bonola/Gallaratese;
- Q78 Lotto/Ospedale San Carlo;
- Q79 Chiesa Rossa/Gratosoglio.

Il servizio parte in coincidenza con le principali linee di collegamento con il centro città ogni 15 minuti e porta i passeggeri a destinazione, vicino casa, grazie al raddoppio delle fermate. E con in più anche il vantaggio della possibilità di prenotare e di acquistare a bordo il biglietto senza nessun sovrapprezzo. Per prenotare la corsa basta telefonare, a partire dalle ore 13.00 del giorno stesso, al numero 02.4803.4803 (lo stesso del Radiobus) comunicando l'ora, il punto di partenza e di arrivo all'interno del quartiere.