Icon Dove parcheggiare la bici

Il Comune di Milano ha scelto di installare nuove rastrelliere e sostituire i vecchi portabici con un nuovo modello funzionale e più sicuro contro i furti. I luoghi privilegiati sono le stazioni ferroviarie, della metropolitana, le scuole e, in generale, i luoghi che per le particolari funzioni svolte attraggono un gran numero di persone (ospedali, cinema, teatri, musei, palazzi pubblici, biblioteche, centri civici e sportivi, etc.).

Il Comune di Milano sta, inoltre, predisponendo in sola segnaletica una serie di aree miste sui marciapiedi (dedicate sia ai privati che ai veicoli in condivisione) e una serie di aree in sede stradale, sempre in sola segnaletica, esclusivamente dedicate ai veicoli del bikesharing free floating.

Al fine di contrastare il fenomeno dell'abbandono delle biciclette, l'Amministrazione è titolata alla rimozione, previo preavviso da affliggersi alla bicicletta stessa, una volta superato il limite temporale di 20 giorni per la sosta e l'utilizzo delle rastrelliere comunali. Questa disposizione fa parte delle linee guida per rafforzare il processo di rimozione delle biciclette abbandonate sulla pubblica via e prive degli apparati minimi essenziali per il loro funzionamento, previste dalla Deliberazione di Giunta n. 1322 del 5 luglio 2013.

L'attenzione non si ferma agli spazi pubblici, nel paragrafo sottostante sono esposti i riferimenti normativi che consentono di depositare la bicicletta all'interno dei cortili presenti nei luoghi di lavoro e di abitazione.

 

Parcheggiare le biciclette nei cortili

Il parcheggio della bicicletta all'interno dei cortili è autorizzato dal Regolamento Locale di Igiene del Comune di Milano (art. 3.5.2), che stabilisce: "in tutti i cortili esistenti o di nuova edificazione deve essere consentito il deposito delle biciclette di chi abita o lavora nei numeri civici collegati al cortile".

È prevista una sanzione amministrativa, da un minimo di 50 Euro a un massimo di 150 Euro, per la violazione di questa norma (viste le modifiche al Titolo IV introdotte dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 69 del 6 novembre 2003).

Non è obbligatorio invece destinare uno spazio in esclusiva al deposito delle biciclette o installare delle strutture portabiciclette.

La Legge Regionale n. 7 del 30 aprile 2009 prevede l'obbligo per i Comuni di inserire norme nei regolamenti edilizi per la realizzazione di spazi comuni negli edifici adibiti a residenza e attività terziarie o produttive per il deposito di biciclette.

 

Icon Eventi e Avvisi

Riduzione della congestione

Azioni per migliorare la mobilità nella Cerchia dei Bastioni

Approfondisci

Il Comune di Milano aderisce al protocollo sulla qualità dell’aria

Approvata in Giunta la delibera. Granelli: "Riduzione degli inquinanti obiettivo primario. Al bando FAP del Comune già 123 adesioni per 245 veicoli"

Approfondisci

Vai all'elenco ...

Icon News