Icon Progetto Stars

Cos'è il Progetto Stars e quali sono i suoi obiettivi


Dall'Europa arriva a Milano il Progetto Stars per promuovere l'uso delle due ruote per il tragitto fra casa e scuola con l'obiettivo di ridurre l'uso dell'auto del 5%. 

Il nuovo progetto servirà per far conoscere e amare anche ai più giovani la bicicletta, come mezzo migliore per il tragitto da casa a scuola.

Si chiama Stars e il Comune di Milano ha voluto aderirvi insieme a Londra, Madrid, Edimburgo, Budapest, Cracovia, Bielefeld e alla provincia di Noord-Brabant.

L'idea è quella di promuovere la ciclabilità dall'interno delle scuole, individuando uno o più ragazzi tra gli 11 e i 19 anni che, dopo la formazione, gestiranno il progetto della durata di tre anni, sotto la guida di tutor indicati dall'Amministrazione.

I ragazzi diventeranno così i promotori di una nuova visione della bicicletta.

Nello specifico, si tratta di un progetto che mira a incentivare l'utilizzo della bicicletta  basandosi su due diverse attività: 

• Accreditamento –- Mira a  potenziare l'utilizzo dell'uso della bicicletta e di altre forme sostenibili di mobilità 

• Peer Education – Elaborare campagne di promozione dell'uso della bicicletta  

Il progetto si rivolge ai ragazzi delle scuole medie e ai giovani adulti (anni 11-19). E' dedicato a tutte le scuole milanesi interessate al percorso.

Gli obiettivi specifici del Progetto sono:

1. ottenere almeno un trasferimento del 5% dell'uso dell'auto verso il ciclismo;

2. impostare un programma paneuropeo di accreditamento per consentire alle scuole di lavorare in modo indipendente e tale da incrementare la diffusione del ciclismo e impegnarsi nel monitoraggio e la valutazione;

3. sviluppare una rete di Ambasciatori, cioè una rete di giovani che promuovano la ciclabilità e incoraggino i loro compagni di scuola a una mobilità sostenibile;

4. arrivare a uno scambio di conoscenze tra le città, le regioni e le scuole e sviluppare un programma paneuropeo per migliorare la mobilità sostenibile per il percorso casa-scuola.

Nel lungo termine il progetto si prefigge lo scopo di:

1. rilevare un continuo trasferimento dalla macchina verso la bicicletta (e altre scelte di trasporto sostenibili) insieme ad altre  scuole per  un cambiamento superiore al  10% ;

2. condividere il modello e i risultati per un aumento nella diffusione del programma  STARS in altre autorità e paesi della UE-27.

 

Le azioni nelle scuole: accreditamento per itinerari sostenibili e riconoscimenti per le scuole

L'accreditamento si concentra sul potenziamento di tutta la comunità scolastica - partendo dagli insegnanti, dai genitori fino agli allievi - in attività di spostamenti sostenibili con un focus particolare al  ciclismo e alla sicurezza stradale.

L'accreditamento  consiste nel sviluppare e mantenere efficiente la gestione dell' attività scolastica sulla mobilità. Si tratta di condividere le buone pratiche e assicurarsi che le scuole comincino a promuovere la mobilità sostenibile, forniscano  gli strumenti e il riconoscimento per  mantenere questo slancio.

Il livello di riconoscimento che una scuola può raggiungere è basato sulla quantità di lavoro che la scuola sta compiendo per raggiungere tale obiettivo (con particolare riguardo alla bicicletta) e l'impatto (in termini di cambiamento di modalità, risparmio di energia/ CO2 e indicatori chiave di performance) che ha raggiunto.

L'esperienza di Londra e di Noord Brabant ha dimostrato che ci sono diversi fattori chiave di successo per l'accreditamento, che sono stati presi in considerazione nella STARS:

• ci devono essere soluzioni già pronte messe a disposizione delle scuole e degli insegnanti per poter scegliere e procedere facilmente all'attuazione;

• gli insegnanti devono essere in grado di dare un contributo allo sviluppo delle attività;

• le scuole devono essere ispirate al sistema di accreditamento 

Gli obiettivi dell'azione sono:

• coinvolgere e responsabilizzare le scuole per promuovere la bicicletta e  spostamenti attivi per i loro allievi;

• supportare, guidare e incoraggiare le scuole a sviluppare e implementare le attività legate all'uso della  bicicletta e migliorare le condizioni della sicurezza stradale;

• fornire un quadro di riferimento che aiuti le scuole a  lavorare in modo indipendente per sostenere elevati livelli di educazione sulla sicurezza stradale, pedalare (e camminare) per andare a scuola come parte integrante dell'etica della stessa;

• assicurarsi che gli impegni per il monitoraggio e la valutazione siano a carico sia delle scuole sia dell'autorità locale, in modo da consentire un forte impegno per le attività;

• sviluppare e fornire una serie di standard di accreditamento cui le scuole possono aspirare per raggiungere un riconoscimento e l'ispirazione continua alla  promozione di iniziative.

Ciascun partner dovrà produrre un piano di attuazione, che sarà  sviluppato in conformità con il piano di monitoraggio e valutazione e col piano di comunicazione e diffusione.

Peer education

Si concentrerà sul targeting di studenti delle scuole superiori (anni 11-19), un gruppo di età che è spesso difficile da raggiungere utilizzando le normali misure di mobilità della scuola.
L'Azione 4 collega due iniziative complementari, il "Youth Travel Ambassador Scheme" (YTAS) e il Cycle Challenge (CC). Il CC costituirà una campagna chiave da promuovere e attuare  dalle scuole partecipanti, attraverso i seguenti compiti principali:

• avvicinamento alla scuola di destinazione e collaborazione con gli insegnanti per spiegare l' YTAS, i suoi benefici e il supporto ricevuto dalle autorità locali;

• il consulente del progetto  lavorerà brevemente con l'insegnante responsabile per istituire un processo di reclutamento coinvolgente e adeguato per il gruppo di alunni. Verranno forniti orientamento e mentoring.

Prendendo ad esempio le scuole più attive nel primo anno YTAS, ogni città partner dovrebbe essere in grado di costruire un gruppo di scuole, che possa consentire la raccolta di elementi prova  del trasferimento modale e delle buone pratiche per  reclutare nuove scuole nel secondo anno. Le scuole che partecipano al primo anno dovrebbero proseguire anche col secondo per assicurare un consolidamento duraturo dei risultati.

 

Orientamento, formazione e pianificazione

Questo compito consisterà nel fornire le indicazioni e la formazione per gli studenti reclutati, al fine di dare loro le competenze e le risorse necessarie per avviare la loro campagna Cycle Challenge e tutte le altre. Agli  studenti saranno trasmesse inoltre:

• capacità di ricerca circa il comportamento attuale nell'ambito delle modalità di viaggio e delle questioni nella loro scuola;

• risorse per consentire loro utilizzare modelli di indagine, orientamento;

• formazione nel pianificare, sviluppare ed avviare una campagna;

• abilità nel monitoraggio della modifica  del comportamento.

Un report del caso di studio sarà preparato per ogni scuola partecipante.

Gli interessati possono contattare l' Amministrazione, inviando il loro numero di telefono a: starseu.milano@gmail.com 

 

 

Implementazione e lascito (legacy)

Questa attività avrà inizio nel terzo periodo scolastico (da aprile in poi). Durante questo periodo i gruppi YTAS dovranno attuare le loro campagne sulla bicicletta e lanciare la Gara Ciclistica.

Il sostegno del responsabile del progetto continuerà ogni due settimane. Sarà importante garantire che i periodi di esami scolastici (giugno-luglio) siano  rispettati. Un report di caso studio sarà preparato per ogni scuola partecipante.