Icon Trasportare le biciclette sui mezzi pubblici

Regole generali di trasporto della bicicletta su metropolitane, tram e treni

Ci sono regole comuni per il trasporto delle biciclette sui diversi mezzi di trasporto pubblici, elenchiamo le principali:

•è ammessa 1 bicicletta per persona;
•in stazione usare gli ascensori  e non le scale mobili oppure le scale tenendo sollevata la bicicletta;
•in stazione e sulle banchine portare la bicicletta a mano e non procedere pedalando;
•il viaggiatore è responsabile della custodia della sua bicicletta e di eventuali danni provocati a cose e a persone;
•il carico e scarico della bicicletta deve essere effettuato personalmente e devono essere utilizzati gli spazi previsti, vagoni o aree con il simbolo della bicicletta, senza ostacolare il movimento degli altri passeggeri;
•non sono ammessi rimorchi o biciclette speciali come tandem o biciclette motorizzate.

 
In metropolitana

Il trasporto della bicicletta è gratuito, paga il biglietto solo il viaggiatore, ed è consentito sulle linee 1, 2 e 3 della metropolitana. Non è ammesso il trasporto di tandem e ciclomotori.

Gli orari in cui è consentito viaggiare con la bicicletta sono:

•nei giorni feriali: dall'inizio del servizio fino alle 7.00 e dalle 20.00 fino al termine del servizio. In via sperimentale, fino a luglio 2013, sulle linee 2 e 3 della metropolitana è stata estesa la fascia oraria ed è possibile trasportare le biciclette anche dalle 10.30 alle 16;
•il sabato e i festivi: dall'inizio al termine del servizio;
•nel mese di agosto: tutti i giorni, dall'inizio al termine del servizio;
•nel mese di dicembre: il servizio è sospeso.
Le biciclette pieghevoli, con un ingombro non superiore a 80 x 110 x 40 cm, possono essere trasportate in ogni orario, sia in metropolitata sia sui mezzi di superficie, senza essere riposte nella custodia.

Durante il viaggio occorre rispettare alcune norme:

•per entrare utilizzare il passaggio dedicato a bagagli ingombranti, carrozzine, passeggini (tornello a lato della cabina dell'operatore);
•caricare la bici solo sui vagoni con l'apposito simbolo (non più di 4 biciclette per vagone);
•i bambini sotto i 12 anni devono essere accompagnati da un adulto;
•se si fa parte di un gruppo con più di 10 persone, contattare il numero verde almeno due giorni feriali prima del viaggio;
•in caso di emergenza non abbandonare la bicicletta in un punto che può essere d'intralcio al movimento delle persone.

Informazioni ATM 

•Numero verde gratuito 800 80 81 81, attivo tutti i giorni dalle 7.30 alle 19.30
•Sito web: www.atm.it
•ATM Point aperti da lunedì a sabato dalle 7.45 alle 19.15 presso le stazioni di:
◦Duomo M1-M3
◦Cadorna Triennale M1-M2
◦Loreto M1-M2
◦Centrale M2-M3
◦Garibaldi M2
◦Romolo M2


 Tram della Brianza

Sulla linea tranviaria della Brianza "Milano – Limbiate Ospedale" è possibile trasportare gratuitamente fino a un massimo di 8 biciclette per ogni tram.

Occorre utilizzare la vettura di coda e posizionare la bicicletta accanto alle fiancate dei sedili, lontano dalle porte, sostenendola durante il viaggio per evitare che cada.

 

Informazioni ATM 

•Numero verde gratuito 800 80 81 81, attivo tutti i giorni dalle 7.30 alle 19.30
•Sito web: www.atm.it
•ATM Point aperti da lunedì a sabato dalle 7.45 alle 19.15 presso le stazioni di:
◦Duomo M1-M3

◦Cadorna Triennale M1-M2

◦Loreto M1-M2
◦Centrale M2-M3 
◦Garibaldi M2
◦Romolo M2


Treni suburbani e regionali TRENORD

E' possibile trasportare la bicicletta (senza smontarla) su tutti i treni Suburbani e Regionali contrassegnati dal simbolo della bicicletta con le seguenti modalità:
•acquistando un supplemento di 3 Euro, valido 24 h dalla convalida sui treni entro i confini tariffari della Lombardia;
•acquistando un abbonamento annuale di 60 Euro valido sui treni entro i confini tariffari della Lombardia.
I treni con carrozze adibite al trasporto delle biciclette sono indicati nell'orario ferroviario.
Sui treni privi di carrozze apposite è consentito trasportare fino a un massimo di 5 biciclette per vettura purché ciò non pregiudichi il regolare servizio ferroviario. Se il treno è particolarmente affollato il personale di bordo può limitare l'accesso delle biciclette anche nelle carrozze identificate dal simbolo. Il trasporto della bici pieghevole o smontata, con un ingombro non superiore a 80 x 110 x 40 cm, è gratuito. E' l'unica modalità per caricare la bicicletta sui treni che non espongono il simbolo.

Con il servizio Malpensa Express il trasporto della bicicletta è gratuito per il viaggiatore che ha pagato il biglietto ed è in possesso della carta di imbarco.

Per i gruppi composti da 10 persone o più, occorre fare richiesta a TRENORD (numero verde 800 500 005) almeno 5 giorni lavorativi (feriali) prima del giorno di effettuazione del viaggio.

 

Treni nazionali e internazionali

Sui treni nazionali e internazionali la tariffa per il trasporto della bici (montata) è:
•di 5 Euro per il tratto nazionale (e comprende anche il viaggio antecedente e susseguente su treni Regionali, Diretti ed Interregionali) 
•di 12 Euro se si prosegue all'estero
Il trasporto della bici pieghevole o smontata e chiusa in una sacca (bagaglio a mano) è gratuito su tutti i treni nazionali. L'ingombro non deve essere superiore a 80 x 110 x 40 cm.

Sui treni ES e AV la bicicletta (piegata o nella sacca) è ammessa nei bagagliai vicini alle piattaforme oppure altrove se in mancanza di spazio e senza causare intralcio o fastidio ai passeggeri.
 

Autolinee

In generale il trasporto della bicicletta è consentito nella sacca: se lo spazio nel bagagliaio non è sufficiente, l'autista può vietare di caricare la bicicletta. E' preferibile segnalare preventivamente la presenza della bicicletta. Non sono ammessi i tandem.


E' consigliato informarsi in anticipo presso le biglietterie.